STRADE PROVINCIALI: SLOW FOOD UMBRIA DICE “NO” AGLI ERBICIDI

Slow Food Umbria in occasione del suo Congresso regionale del 12 aprile u.s. ha approvato all’unanimità la seguente mozione:

“Chiediamo alle Province di Terni e Perugia, alla Regione e all’Anas di evitare l’impiego di erbicidi di sintesi chimica per la pulizia delle strade provinciali e ricorrere invece all’esclusivo diserbo meccanico. Il territorio è una riserva di biodiversità, di insetti utili come le api (la cui esistenza e attività sono fortemente danneggiate da tali prodotti, come è ormai dimostrato) e di erbe ad uso alimentare da salvaguardare, anche a bordo strada, e il valore paesaggistico e cromatico della viabilità secondaria umbra è per noi un elemento di identità irrinunciabile”.

La mozione sarà diffusa a tutte le associazioni che si occupano di tutela del paesaggio e dell’ambiente e presentata agli organi preposti per gli opportuni chiarimenti. Nel frattempo i cittadini sono invitati a mobilitarsi e a chiedere la messa al bando degli erbicidi, in particolare quelli contenenti glifosato, che contaminano i corsi d’acqua e le falde acquifere con effetti cancerogeni sull’uomo che utilizza quell’acqua e che percorre quelle strade.

Annunci

1 Commento

Archiviato in Noi sosteniamo

Una risposta a “STRADE PROVINCIALI: SLOW FOOD UMBRIA DICE “NO” AGLI ERBICIDI

  1. Edo Passeri

    Il Glyphosate e’ un prodotto che si degrada in circa un mese ma lascia dei residui molto pericolosi per l’ecosistema . E’ cancerogeno, fa prendere linfomi, mielomi e malformazioni fetali.Se questo vi sembra poco….. Inoltre non e’ stata rispettata la legge di applicazione. E’ vietato passare nella zona di applicazione per ALMENO 48 ore ( non mi risulta che le smtrade sono state chiuse).E’ obbligatorio apporre cartelli di segnalazione, non si deve applicare nelle vicinanze delle abitazioni, nelle pubbliche strade, nelle vicinanze delle sorgenti e dei corsi d’acqua in generale.Non si deve applicare in presenza di vento e con l’erba in fiore onde evitare la morte degli impollinatori. Bisogna mandare la scheda tecnica del prodotto alle ASL di competenza (nessuno sapeva niente).CON TUTTE QESTE LIMITAZIONI, PER LEGGE E’ ICOMPATIBILE L’USO SULLE SULLE STRADE PUBBLICHE . Che aspettiamo a fermare questi IRRESPONSABILI. Non si puo’ piu’ viaggiare sulle nostre strade a piedi, in bicicletta, con una moto, mentre con un’ auto siamo costretti a chiudere le prese d’aria e aumentare la velocita’ per diminuire i tempi di percorrenza. Come la mettiamo con le tasse di possesso? Noi le dobbiamo pagare e voi ci impedite di circolare . Che bella cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...