I vini “slow” più forti del sisma. A Foligno torna “L’Umbria in un bicchiere”

Pubblicato il 05/11/2016 da Fabio Luccioli – http://www.rgunotizie.it

I vini “slow” dell’Umbria più forti anche del terremoto e della paura. E’ all’insegna della speranza e dell’unione la terza edizione de “L’Umbria in un bicchiere”, la più grande degustazione dei vini prodotti dalle cantine entrate di diritto nella guida “Slow wine” per il 2017. L’appun14936880_10210925108113014_1731795246_ntamento è a Foligno per sabato 12 novembre a palazzo Candiotti. Dalle 15 alle 22 sarà possibile degustare tutte le cantine recensite, con i vini che saranno accompagnati anche da “Mangiatipico”, ovvero la rassegna del cibo da strada di qualità come lesso, lumache, cicotto e via dicendo. Ma sabato prossimo sarà anche l’occasione giusta per conoscere le tipicità dell’Umbria, con i prodotti simbolo dei presidi Slow food: roveja, sedano nero di Trevi, miele e tartufo. Alle 15 anche un convegno dal titolo “Socialwine”, ovvero come cambia la comunicazione ai tempi dei social network e come gestire l’immagine delle cantine. Un programma tutto all’insegna di tre parole: buono, pulito e giusto. “I produttori reputano Foligno la città giusta per fare una manifestazione come questa – afferma Giovanni Maira, fiduciario condotta Slow food Valle umbra -. Sarà anche il momento per uno scambio di idee tra i vari produttori. Non ci saranno problemi con il terremoto, utilizzeremo tutti spazi sicuri”. L’incasso della manifestazione sarà devoluto alla Comunanza agraria di Civita di Cascia e ai suoi produttori di roveja. “L’evento dà un segnale importante e controcorrente rispetto ad altri appuntamenti che sono stati annullati – sottolinea il vicesindaco di Foligno, Rita Barbetti -. Bisogna tornare ad essere propositivi e non farci abbattere. Non si risponde alla paura con la paura”. Come sempre l’Ente Giostra Quintana ha patrocinato e sostenuto “L’Umbria in un bicchiere”. “Tornare ad una vita normale dopo quello che è successo è importante” spiega Giovanni Patriarchi, assessore allo sviluppo economico. Per Sergio Consigli, presidente Slow food Umbria, “la guida Slow wine non è dedicata al prodotto ma ai produttori. Per scegliere quelli da inserire nella pubblicazione, gli addetti ai lavori vanno nelle cantine e premiano chi è in contatto con il territorio”. Trecento i volontari che in tutta Italia hanno contribuito a realizzare la guida, che conta al suo interno 2mila cantine. “Quest’anno abbiamo deciso di alzare l’asticella, riconoscendo al suo interno quelle cantine che hanno a cuore il territorio – precisa il suo curatore, Giampaolo Ciancabilla -. Abbiamo voluto premiare in particolar modo quei produttori che non usano diserbanti”. Sono 56 le cantine dell’Umbria presenti in “Slow wine 2017”, di cui 52 (e altre due in forse) parteciperanno alla giornata folignate di sabato 12 novembre. Da quest’anno, all’interno del libro è stato riservato anche uno spazio a quei locali che tengono particolarmente ai vini “slow”. Cambia la formula della manifestazione: a palazzo Candiotti i cancelli per curiosi e amanti del vino non chiuderanno più alle 19, bensì alle 22. Ingresso evento: 10 euro per i soci, 15 per i non soci. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina Facebook: Condotta Slow food Valle Umbra.unknown

Lascia un commento

Archiviato in News

LA PIAZZA DELLE OSTERIE

Domenica 16 ottobre 2016

Oratorio Sala del Cardinale – Torgiano

Una giornata all’insegna del Cibo Buono, Pulito e Giusto con Slow Food Umbria in collaborazione con il Comune di Torgiano

ore 11.00: presentazione della Guida Osterie d’Italia 2017

Interverranno:

  • Marcello Nasini – Sindaco del Comune di Torgiano
  • Tatiana Cirimbilli – Assessore al turismo del Comune di Torgiano
  • Sergio Consigli – Presidente di Slow Food Umbria
  • Cinzia Borgonovo – Coordinatore regionale Gruppo Osterie di Slow Food Umbria
  • Salvatore De Iaco – Referente Alleanza Slow Food dei Cuochi umbri

Partecipa all’evento Sonia Chellini – Vice Presidente Slow Food Italia e coordinatore del Progetto Appennini.

ore 11.30: apertura “Mercato della Terra” con piccoli produttori e Presidi Slow Food umbri

ore 12 – 15.30: apertura “Piazza delle Osterie”

Banchi di assaggio con migliori piatti preparati dai Cuochi umbri delle Osterie presenti nella Guida “Osterie d’Italia 2017”. Cantine, Frantoi e Birrifici artigianali del territorio presenti nelle Guide Slow Food Editore.

Le Osterie presenti:

  • La Gabelletta
  • Malvarina
  • La Casareccia
  • La Posta
  • Antiche Sere
  • La Miniera di Galparino
  • Lu Centru de lu Munnu
  • La Locanda di Zucca
  • 4 Piedi & 8.5 Pollici
  • I Bonci
  • Lillo Tatini
  • Stella Ristorante Vineria
  • Baciafemmine
  • Pane e Vino
  • Il Merollo
  • I Birbi
  • Tavernetta di Porta Guelfa
  • La Locanda di Colle Ombroso

Verrà servita dell’Amatriciana dall’Associazione Cuochi della provincia di Rieti. Le donazioni saranno destinate a sostegno delle Cucine da campo delle zone terremotate gestite dall’Associazione.

In via del tutto eccezionale sarà presente l’ “Osteria dei Mille” che presenterà lo “Stufato Garibaldi”, un piatto realizzato con i Fagioli dimenticati di Marzana e il Mazzafegato fresco del Presidio Slow Food dell’alta Valle del Tevere.

Le Cantine:

  • Cantine Giorgio Lungarotti
  • Fattoria Mani di Luna
  • Azienda agricola Terre Margaritelli

I Frantoi:

  • Azienda Agraria Decimi Olivicoltori per Passione
  • Azienda Agraria Giulio Mannelli
  • Oleificio La Montagnola di Iraci Borgia

I Birrifici artigianali:

  • Fabbrica della Birra Perugia
  • Birrificio Birra Bro
  • Birra dell’Eremo

ore 14.00 apertura dei “Laboratori del gusto” a cura di Slow Food Umbria

ore 14.00 laboratorio “Acqua e Fuoco”, i Soffritti e i Ragù. Conduce Salvatore De Iaco, referente Alleanza Slow Food dei Cuochi umbri, insieme a Paolo Trippini Chef stellato

ore 15.30 laboratorio “Aria e Terra”, i Lieviti e le Farine da Grani antichi. Conduce Simonetta Nanni, fiduciaria Slow Food Perugia in collaborazione con la Comunità di Terra Madre dei Forni collettivi di Collazzone e dell’Umbria

ore 16.30: visita guidata alla scoperta di Torgiano

ore 18.00: chiusura della manifestazione

Il contributo per l’ingresso alla Piazza delle Osterie è di € 20 (per i soci Slow Food € 15).

Il contributo per i Laboratori del Gusto è di € 7 (per i soci Slow Food € 5).

Le prenotazioni per i Laboratori del Gusto e la visita guidata di Torgiano si prendono al ricevimento.

Per info contattare: Cinzia Borgonovo +39 339 5274572 Monica Petronio +39 348 2454025 E-mail: slowfoodumbria@yahoo.it

Lascia un commento

Archiviato in News

“Comunicato Stampa” del 25/09/2016

Terra Madre Salone del Gusto 2016

Il Presidente Mattarella in visita ai Presidi Umbri presenti a Torino

E’ in pieno svolgimento a Torino “Terra Madre Salone del Gusto 2016”. La manifestazione che in questa edizione si svolge nel centro storico è stata inaugurata da Carlo Petrini alla presenza di migliaia di Delegati provenienti da tutti i continenti. La presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha reso ancor più significativa ed importante questa manifestazione dedicata al cibo ed a chi lo produce il cui tema portante è Voler Bene Alla Terra.

Il Presidente Mattarella prima della Cerimonia di apertura di Terra Madre è stato in visita ai Presidi e si è amabilmente soffermato negli stand Umbri dove Vinosanto, Mazzafegato, Fagiolina e Roveia hanno riscosso un ottimo successo raccontando la storia della loro produzione. Mattarella ha avuto parole di apprezzamento ed incoraggiamento con i rappresentanti dei produttori del Vinosanto affumicato dell’ Alto Tevere Chiara e Claudio Ceccarelli durante la spiegazione sull’essenza di questo eccelso prodotto.

terra-madre-2016-mattarella-visita-umbria

La foto di questa prestigiosa ed inaspettata visita all’Umbria del Presidente Mattarella è stata pubblicata sulla Stampa di Torino. Oggi Piero Sardo, Presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità”  in occasione delle riprese per un documentario sui Presidi per una prestigiosa rete Francese ha fatto visita allo stand Umbria per testimoniare la realtà dei nostri prodotti. Sergio Consigli, Presidente Slow Food Umbria, ha espresso la sua piena soddisfazione per il successo che l’Umbria sta avendo grazie ai Prodotti, Produttori e Delegati delle Comunità di Terra Madre umbri presenti a Terra Madre Salone del Gusto 2016.

 Slow Food Umbria

Lascia un commento

Archiviato in News